Leonardo Da Vinci.500. Oggi

“Leonardo Da Vinci.500. Oggi”

Chi, il 29 maggio, è passato, anche solo accidentalmente, per il museo MNAC di Bucarest, non può non ricordare questo ritornello continuo, in chiusura di ognuno dei 7 quadri della performance. Oltre alla melodia “Leonardo Da Vinci.500.Oggi”, che è stata in grado si sintetizzare, per tutte le età, il cuore dello spettacolo, il visitatore si sarà sicuramente chiesto che cosa ci facessero quaranta ragazzi in un Museo di arte contemporanea.

La Scuola Italiana Aldo Moro quest’anno non ha voluto abbassare il tiro e, con l’aiuto del regista Franco Palmieri e della coreografa Valentina De Piante, ha realizzato una performance eccezionale, di rara intensità e bellezza. Le classi coinvolte sono state la quinta elementare e tutte le medie dell’istituto, che hanno imparato il lento lavoro della cooperazione e immersione nel testo.

Il percorso di costruzione e preparazione della scenografia è stato breve, ma il risultato finale ha lasciato tutti spiazzati, dai bambini in prima fila, ai padri e le madri, intenti a fotografare i propri ragazzi. Nessuno, mercoledì sera, è andato via senza almeno essersi fatto una domanda su Leonardo. Senza almeno ricordarsi un minuto della performance, che, come racconta Franco Palmieri, è il vero risultato dello spettacolo. Tutto ha aiutato ad immergersi in questa figura ormai così poco conosciuta come Leonardo Da Vinci, proprio a 500 anni dalla morte: le magliette dei ragazzi, simili a papiri e dipinte con figure o scritte leonardesche; la collocazione dei ragazzi negli spazi ampi del primo piano del Museo MNAC e infine le parole ripetute: “La necessità è maestra e tutrice della natura”, “Ombra. Lume. Lustro e trasparenza” e infine la famosa immagine “L’omo è modello dello mondo“.

Elena Puncioni

Sorsa: http://culturaromena.it/leonardo-da-vinci-500-oggi/